Imbiancare casa, qualche consiglio

Imbiancare casa, qualche consiglio

Imbiancare casa non è certo semplice, se non lo si ha mai fatto. La tinteggiatura della casa è un lavoro abbastanza complesso, nonostante spesso a primo acchito si pensi che chiunque sia in grado di farlo. In realtà la gestione della tinteggiatura casa richiede qualche accorgimento pratico indispensabile, qualche consiglio che, da esperti del settore, saremo lieti di darvi. 

Si parte dalla pulizia e dal livellamento delle pareti, una condizione indispensabile perché alla fine il lavoro di imbiancatura casa abbia buoni risultati, alla predisposizione della pittura migliore, ed infine anche alla scelta dello stile di imbiancatura. Affidarsi a dei professionisti per imbiancare casa è assolutamente indispensabile per evitare brutte sorprese. 

Tinteggiare casa infatti non è semplice come si potrebbe pensare, e basta poco per rovinare le pareti ed ottenere un brutto risultato, con un grande spreco di soldi e tempo. La nostra azienda da anni lavora nel settore di tinteggiatura casa e di conseguenza consente a tutti di predisporre la migliore soluzione per le mura dell’abitazione. 

Consigli imbiancare casa

Ecco di seguito qualche consiglio su come tinteggiare le pareti di casa, consigli che vengono da chi si occupa di imbiancatura per lavoro da ormai tantissimi anni. Innanzitutto prima di pitturare è bene predisporre al meglio il muro, preparandolo alla tinteggiatura. Il che significa che la parete va accuratamente livellata, che vanno eliminate tutte le rughe ed eventuali imperfezioni. In genere si usa come base una pittura opaca di fondo, a base di cementi. Lasciare essiccare bene e quindi passate con carta vetro finché diventa liscia. 

Per verificare la resistenza della pittura basta applicare una piccola striscia di scotch adesivo sul muro e tirare. Se non si stacca la tinta, non bisogna raschiare. Se si stacca, il muro va preparato. Da esperti nel settore di imbiancatura da anni, se c’è bisogno di una particolare preparazione ci occupiamo anche dell’imbiancatura casa per mezzo di un lavaggio sgrassante. Usate detersivo liquido in acqua tiepida per pulire bene i muri prima di passare alla tinteggiatura. 

Come imbiancare casa

La nostra esperienza nel settore ci suggerisce che si può imbiancare solo una parete già perfetta, già pulita, scrostata se necessario, preparata e livellata. A questo punto prepariamo la pittura che abbiamo deciso assieme al cliente, e passiamo alla predisposizione del muro. 

Creare la miscela perfetta per imbiancare casa è necessario per fare un buon lavoro, ovviamente bisogna sempre seguire il giusto grado di diluizione attenendosi alle informazioni della casa produttrice. La giusta diluizione della pittura è una questione di fondamentale importanza sulla quale spesso ci si trattiene con leggerezza, ma è fondamentale per la qualità della pittura e del risultato finale. Se necessario, la pittura va filtrata per evitare che dei grumi possano restare sulle pareti. Noi usiamo solamente prodotti di altissima qualità per evitare proprio questo tipo di problema, spesso riferito alla conservazione delle vernici. 

A questo punto si può iniziare a lavorare di rullo per imbiancare casa, scolando la pittura in eccesso e arrivando con il lavoro dal soffitto (partendo dagli angoli) al centro. Bisogna sempre avere cura di dipingere seguendo delle linee dritte, eventualmente usando strumenti come il poggia mano per aiutarsi nel tracciare delle linee perfette. Terminata l’imbiancatura non resta che la finitura delle pareti, e il lavoro può dirsi completo. 

Colori per imbiancare casa

La scelta dei colori per imbiancare è uno dei fattori fondamentali per ottenere un risultato davvero fantastico, ma soprattutto che si sposi alle proprie esigenze. I colori delle pareti devono seguir alcuni trucchi e non solamente i gusti e la moda. Soprattutto devono valorizzare davvero l’ambiente senza stancare con il passare del tempo. 

I colori chiari come il bianco riflettono la luce, e fanno percepire gli spazi come dilatati (ideali quindi per piccole stanze, soffitti bassi e via dicendo). Il bianco del resto è anche un colore davvero di tendenza negli ultimi anni, consigliato da designer e architetti perché moderno. Infatti il bianco si sposa davvero con ogni tipo di arredo. 

I colori come giallo, rosso, verde, assorbono la luce, ma non in modo intenso come il nero. Colorare la stanza quindi va sempre fatto con la massima cura per evitare di ottenere un effetto finale sgradevole o una stanza che sembra troppo piccola. 

In alcuni casi colorare anche solo una parete della stanza è più che sufficiente e non occorre colorarla in totale. Ovviamente bisogna scegliere tonalità neutre e delicate, come i colori pastello, evitando di colorare le pareti con tinte shock. Queste ultime di sicuro non sono ideali per le esigenze di chi voglia una casa raffinata e delicata. Ci sono moltissime tonalità che vanno di moda come il tortora, il grigio chiaro, il bluette. Colori più scuri o più chiari che possono donare un po’ di luce e di luminosità ad ogni stanza. 

Volendo è anche possibile effettuare una sola parete colorata oppure anche effetti grafici e visivi, come il colore solamente su una parte della parete, per stemperare l’ambiente senza però impegnarlo troppo con una tinta unita. Restiamo a vostra disposizione per ogni consiglio sull’imbiancatura casa del quale potreste avere bisogno. 

Trucchi dei colori per imbiancare casa

Infine, non bisogna mai dimenticare i trucchi dell’arredo col colore. Innanzitutto se un soffitto è molto alto e il colore che si usa per dipingerlo è scuro, si ottiene l’effetto visivo di un soffitto molto più basso. Invece al contrario se il soffitto è basso e viene dipinto di bianco, l’effetto ottico che si ottiene è quello di un soffitto più alto e più luminoso perché il bianco riflette la luce. Gli spazi, quindi, sembreranno notevolmente amplificati. Ecco perché gli spazi piccoli andrebbero sempre dipinti di bianco o colori chiari. 

Il nero è un colore che andrebbe usato con estrema parsimonia perché assorbe tutta la luce e fa sembrare la stanza molto piccola, inoltre può essere opprimente e stancante. In piccole dosi e col giusto arredo (si pensi ad un bagno elegante) anche il nero può donare molto alla casa, ma bisogna sempre fare attenzione a non esagerare perché è una tonalità molto cupa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.